Rinuncia e complementarietà


Si sa che il confronto mette a nudo verità che a volte non vedi o che non vorresti vedere.

Ciò che però fa la vera differenza, è la reazione che ne consegue. Intendo che è fondamentale il sentimento che tu decidi di associare ad ogni singolo confronto. Questo dipende da quanto è radicata in te, la ferma volontà del costruire piuttosto che del distruggere.

L'uomo, inteso come individuo, è un essere sociale e ricerca la propria realizzazione nella condivisione delle proprie emozioni con gli altri esseri umani. Per far si ciò avvenga, è necessario spesso compiere un grande sforzo e cioè saper cogliere da ogni confronto il meglio, mettendo da parte il proprio ego. Per fare ciò è possibile solo una cosa: salire almeno di un livello nella scala delle emozioni che si stanno provando. Se l'emozione è rabbia o frustrazione, ciò che puoi fare è uscire dal problema che ha generato il confronto, pensando: "questa cosa che è capitata per me, cosa mi può dare in termini di mia ulteriore crescita, consolidamento della mia forza interiore e soprattutto, di conseguenza, in termini di rapporto con gli altri?

Ispirato dai principi della rinuncia e della complementarietà espressi da Albert Einstein.

#complementarietà #rinuncia #confronto #crescita #destino #sviluppo

6 visualizzazioni

© 2020 by HZERO SAS - Via Giotto 1 - 30172 Venezia Mestre - PIVA 04002720276

email: hzero@hzero.it  -  mob.: 333.7893735