Un messaggio non solo di solidarietà.


A volte succedono cose che ti fanno fermare e dire wow.


Olanda, i tifosi del Feyenoord hanno invitato alcuni bimbi malati di cancro ad assistere alla partita e ad un certo punto succede qualcosa che scatena le emozioni di tutti: i tifosi avversari, seduti sull'anello superiore a quello dei bambini ammalati, lanciano centinaia di peluche offrendo a quei bimbi un momento di euforia.

Emozionante assistere a gesti come questo in un mondo che vede sempre più come protagonisti i violenti ed i facinorosi.

La violenza verbale (e non solo) sembra trovare il suo habitat ideale nei campi dove si giocano le sfide dello sport. Purtroppo non solo negli stadi e nei campi di massima categoria. Prendendo da esempio anche questo ambiente, la violenza verbale, culla di quella fisica, ha velocemente allargato il proprio raggio d'azione in altri campi: quelli nei quali si giocano le sfide della vita.

Iniziative come questa spero possano riportarci a distinguere la passione per lo sport (e quella che nasce dai propri ideali) dal disprezzo, ed eviti che questo si trasformi in odio. Iniziative come questa dovrebbero essere talmente frequenti da creare uno scudo di protezione da chi, per povertà di spirito e di carattere, fa dell'odio e della rabbia il proprio alimento preferito. Servono iniziative che ci proteggano da chi è ignaro che la violenza verbale condisce i desolati animi. Servono iniziative che possano nutrire la speranza di poter disinnescare la pericolosa miccia della violenza fisica, pronta ad un attacco non più solo verbale, che porta solo desolazione e che allontana sempre di più dall'essere civile.

La violenza verbale che ci permettiamo, ci riporta indietro sempre di più all'istinto animale, mentre ci allontana dalla ragione che ci servirebbe per incanalare le nostre emozioni verso ciò che è buono e bello e non verso il male.

Copia questo link e vatti a vedere il video, ne vale la pena.

https://www.youtube.com/watch?v=xeKtWFmu5So

Andrea


32 visualizzazioni

© 2020 by HZERO SAS - Via Giotto 1 - 30172 Venezia Mestre - PIVA 04002720276

email: hzero@hzero.it  -  mob.: 333.7893735