Padri e figli: una porta sul mondo.


Oggi è domenica

e la straordinaria voce di Andrea Bocelli, accompagnata da quella del figlio Matteo, mi fanno volare sulle immagini di questo clip.

Clicca sull'immagine per viverlo anche tu prima di proseguire la lettura.

Quelle parole e quelle immagini, quella musica, evocano una storia d'amore grande e contengono il pensiero che l'uno ha verso l'altro. Il padre verso il figlio nell'autunno della vita e del figlio verso il padre nella sua primavera.

Non so tu, ma io mentre l'ho ascoltata mi sono perso.

Magicamente senza accorgermene mi sono trovato a pensare a mio padre e ai miei figli.

E mi commuovo pensando a quanto amore c’è in così poco spazio. Anche se non avessi figli,

sono comunque figlio e ho provato almeno una volta l’amore più puro.

Anche se fosse stato raro.

Anche se quasi non lo ricordassi da quanto lontano è quel tempo,

so che esso esiste e tanto basta per crederci.

Tanto basta per saperlo creare ancora.

E poi ancora.

Se pensi spesso alle emozioni dell’amore, il tuo cuore batte forte ed è una vibrazione che accorcia le distanze.

Se lo vuoi, puoi far sentire la tua voce per dire cose belle e far notare il tuo sguardo facendo vibrare chi hai davanti.

Con chiunque. Anche con chi non è tuo figlio.

Anche con chi non è tuo padre.

Abbiamo bisogno di questo e non di musi lunghi o peggio ancora di violenza verbale.

Tutti i giorni!

Buona domenica


53 visualizzazioni

© 2020 by HZERO SAS - Via Giotto 1 - 30172 Venezia Mestre - PIVA 04002720276

email: hzero@hzero.it  -  mob.: 333.7893735