Rinuncia e complementarietà

June 24, 2013

Si sa che il confronto mette a nudo verità che a volte non vedi o che non vorresti vedere.

Ciò che però fa la vera differenza, è la reazione che ne consegue. Intendo che è fondamentale il sentimento che tu decidi di associare ad ogni singolo confronto. Questo dipende da quanto è radicata in te, la ferma volontà del costruire piuttosto che del distruggere.

L'uomo, inteso come individuo, è un essere sociale e ricerca la propria realizzazione nella condivisione delle proprie emozioni con gli altri esseri umani. Per far si ciò avvenga, è necessario spesso compiere un grande sforzo e cioè saper cogliere da ogni confronto il meglio, mettendo da parte il proprio ego. Per fare ciò è possibile solo una cosa: salire almeno di un livello nella scala delle emozioni che si stanno provando. Se l'emozione è rabbia o frustrazione, ciò che puoi fare è uscire dal problema che ha generato il confronto, pensando: "questa cosa che è capitata per me, cosa mi può dare in termini di mia ulteriore crescita, consolidamento della mia forza interiore e soprattutto, di conseguenza, in termini di rapporto con gli altri?

 

Ispirato dai principi della rinuncia e della complementarietà espressi da Albert Einstein.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

RECENT POST

October 15, 2019

February 22, 2019

January 1, 2019

May 5, 2018

October 13, 2017

October 2, 2017

June 29, 2017

Please reload

© 2019 by HZERO SAS - Via Giotto 1 - 30172 Venezia Mestre - PIVA 04002720276

email: hzero@hzero.it  -  mob.: 333.7893735