I tuoi obiettivi motivanti ti aiuteranno

April 20, 2015

Ti sarà sicuramente capitato qualche volta di sentirti scarico e svogliato. Sai quei momenti di apatia verso quasi tutto, nei quali non c'è una sola cosa che ti attiri e ti spinga a fare? Insomma quello stato nel quale, diresti: "sono demotivato".
Possono essere molti i motivi che ti portano li, ma la mia convinzione è che serva a poco o nulla cercane nelle cause la via per uscirne. Molto meglio adottare una strategia che ti porti fuori da quello stato nel minor tempo possibile e come spesso accade, la soluzione la trovi quando esci dal problema e non quando ci rimugini sopra.
Francesco, 8 anni, da qualche tempo era in questo stato. Apatico, scontroso, con rendimento scolastico un po' in flessione. Situazione questa che può succedere anche in un bambino della sua età.
Scongiurata l'ipotesi di accadimenti gravi grazie ad una prima indagine, la cosa più sensata che da padre e madre ci è sembrato di dover fare, è stata di lavorare sull'affettività, ma soprattutto sui suoi pregi maggiori.
Dargli rinforzi positivi costanti facendo leva sui suoi punti di forza anziché affliggerlo ulteriormente con domande incessanti sul cosa non andasse alternandole a ramanzine quando commetteva qualche errore.
Crediamo che in quel momento, siano questi degli atteggiamenti inutili.
Siamo invece convinti che sia molto meglio puntare a farlo rendere consapevole del fatto che ci sono cose in cui eccelle e dalle quali può trarre grandi soddisfazioni.
Solo in questo modo possiamo indurlo a cercare spontaneamente da solo nuovi stimoli in nuovi obiettivi che per lui siano motivanti e così, avere l'energia per migliorarsi la dove è carente.
E' dagli obiettivi che lo stimolano che potrà ottenere nuova energia, ancora più forte di prima per affrontare e risolvere le cose che lo affliggevano. Sarà quello probabilmente il momento migliore per fargli delle domande che lo facciano ragionare, ascoltarlo ed aiutarlo.
Così facendo abbiamo ottenuto che Francesco, un paio di mesi fa, abbia spontaneamente deciso di passare al nuoto agonistico. Considerato che nuota regolarmente dall'età di 3 anni, ha ottenuto subito alla prima gara il primo posto nella batteria 50 mt. stile libero e ieri, alla sua seconda gara, il secondo posto nei 50 mt. stile dorso.
Situazioni come queste capitano anche, e forse con maggiore frequenza, a noi adulti e anche noi possiamo risolverli in questo modo.
Agire sul nostro stato d'animo è molto più semplice di quanto generalmente pensiamo. Fai sport, quello che più ti piace, possibilmente corri o semplicemente cammina al mattino presto. Mezz'ora di cammino a passo veloce è spesso già sufficiente per agire sulla nostra fisiologia per tirarci fuori da quel "buco nero" in cui ci siamo infilati. La nostra mente, agevolata dagli ormoni del benessere che avremo prodotto con il movimento, riprenderà a lavorare con maggiore efficacia. Avremo maggiore capacità di concentrarci sulle nostre doti migliori, sui nostri punti di forza. In questo nuovo stato troveremo forse nuovi obiettivi stimolanti che, per il solo fatto di perseguirli, ci doneranno ulteriore nuova energia per risolvere tutte quelle cose che fino a poco prima ci affliggevano.
Le soluzioni verranno a galla quasi spontaneamente. In realtà è un processo che avremo attivato da soli e scientemente "appoggiandoci" a ciò che si solido abbiamo, fossero anche solo le nostre gambe o le nostre braccia.
Lo so cosa stai pensando ora! Ti stai dicendo e mi stai dicendo: "Andrea, facile a dirsi meno a farsi, la fai facile tu, vorrei vederti con i miei problemi!".
Caro amico, una cosa è certissima: finché non ti metti in moto e cerchi di essere consapevole del fatto che stare sul problema non ti aiuta, le cose non cambieranno di sicuro e quindi sia che tu creda di non farcela, sia che tu creda di farcela, avrai comunque ragione.
Io posso solo ricordarti che non esistono persone demotivate e altre motivate. Esistono solo obiettivi demotivanti e altri motivanti.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

RECENT POST

October 15, 2019

February 22, 2019

January 1, 2019

May 5, 2018

October 13, 2017

October 2, 2017

June 29, 2017

Please reload

© 2019 by HZERO SAS - Via Giotto 1 - 30172 Venezia Mestre - PIVA 04002720276

email: hzero@hzero.it  -  mob.: 333.7893735