il primo passo che cambia il tuo percorso

September 29, 2017

Nelle aziende, così come nella vita, affrontare i problemi o essere di fronte a cose che non stanno andando come tu vorresti, è quasi all’ordine del giorno.

Molto spesso però queste situazioni vengono approcciate nel modo meno opportuno.

 

Si sente dire: “se vuoi risolvere il problema, esci dal problema stesso” oppure “osserva il problema dall’esterno” oppure ancora “cerca la soluzione e non guardare il problema”.

 

Ok, tutto condivisibile ma questo tipo di approccio implica una capacità non comune da parte di chi il problema ce l’ha ed è intento a risolverlo. Banalmente il solo stato d’animo che quel problema ti può aver causato, potrebbe essere già il primo problema da risolvere.

 

Avere il controllo sui propri stati emotivi è il tema che tratto principalmente nelle mie aule e nelle sessioni di coaching di gruppo.

Le tecniche che applico sono diverse, anche se quella che applico e insegno più di frequente è il sapiente uso della propria voce. La voce rimane per me il più efficace e semplice degli strumenti che un individuo dovrebbe imparare ad usare per il benessere proprio e degli altri. 
Va anche detto però che la voce è sì un suono che può veicolare emozioni diverse, ma rimane pur sempre il mezzo che noi umani abbiamo per pronunciare delle parole. Proprio la combinazione tra suono della voce e parole, è la prima potente carta da giocarsi quando si è di fronte ad una questione da risolvere.

 

In questo specifico caso, l'efficacia della combinazione tra voce e parole si estrinseca al suo massimo esprimendo una domanda, che potrebbe essere per esempio questa: “quali opportunità ci può offrire questo problema?”. E' molto più efficace che limitarsi a dire “dobbiamo trovare una soluzione a questo problema.”

Di fronte ad un problema è molto importante porsi la domanda giusta nel modo giusto, affinchè il dialogo, verbale o interiore che sia, possa attivare le giuste aree del nostro fantastico hardware, che si chiama cervello.

Cercare di comprendere se il problema che abbiamo davanti può offrirci delle nuove opportunità, sposta completamente il nostro focus di quel momento, portandoci automaticamente fuori dal problema, esattamente la dove sarà più probabile trovare la migliore soluzione. Sarà anche molto più facile scoprire non una semplice soluzione intesa come “rimedio”, ma come nuova opportunità di crescita, sviluppo, evoluzione e miglioramento personale ma anche aziendale. Una nuova via che si apre verso qualcosa di inaspettato.

Prima di affogare nel problema, dunque, fatti la domanda giusta: “quale opportunità mi potrebbe offrire questo problema?”. Sforzati di trovarne una e vedrai che se non sarà una vera e propria opportunità, avrai comunque la strada più facile per trovare un rimedio.

Facci caso: l’approccio che hai alle cose cambia il modo in cui tu quelle cose le osservi, le affronti e le reazioni che ottieni.

Ecco, in questi casi “il primo passo cambia il tuo percorso”.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

RECENT POST

October 15, 2019

February 22, 2019

January 1, 2019

May 5, 2018

October 13, 2017

October 2, 2017

June 29, 2017

Please reload

© 2019 by HZERO SAS - Via Giotto 1 - 30172 Venezia Mestre - PIVA 04002720276

email: hzero@hzero.it  -  mob.: 333.7893735